Focus#1

Quanto la produzione artistica è influenzata dalla situazione sociale, economica e politica dei territori in cui gli artisti nascono, vivono e lavorano? Come lavorano gli artisti dei Paesi dell’Est Europa?
Da quali suggestioni sono guidate le loro creazioni? Cosa caratterizza la produzione della danza contemporanea in Repubblica Ceca, Ungheria e Slovacchia?
Di cosa si occupano i festival in questi Paesi? Cosa lega in modo tanto indissolubile i concetti di libertà e creatività?

Da queste domande prende il via la riflessione del FOCUS #1, un momento di approfondimento dedicato alla produzione e diffusione della danza contemporanea nei Paesi dell’Est Europa.
Repubblica Ceca, Ungheria e Slovacchia saranno al centro del dibattito grazie alla partecipazione di alcuni importanti rappresentanti del panorama culturale di questi Paesi.
A guidare i lavori Maria Luisa Buzzi, direttrice di Danza&Danza.


PROGRAMMA DEL FOCUS:

H 10.00 Introduzione a cura di Maria Luisa Buzzi – giornalista e critica - Danza&Danza

H 10.15  
Gyuri Szabó
– direttore artistico Trafó Budapest 
La danza contemporanea in Ungheria | Case study: Trafó Budapest

Maja Hrisik - PLAST – Piattaforma della danza contemporanea slovacca
La danza contemporanea in Slovacchia | Case study: PLAST

Markéta Perroud - co-direttrice artistica Tanec Praha
Yvona Kreuzmannová - fondatrice e direttrice artistica Tanec Praha
La danza contemporanea in Repubblica Ceca | Case study: Tanec Praha

H 11.00  Coffee Break

H 11.30 
Il contesto

Orsoloya Bàlynt – giornalista e critica
La scena contemporanea nell’Europa dell’Est: trend, compagnie, danzatori e performer

Luisa Chiodi - Direttrice OBC Transeeuropa (CCI)
Arte e politica, libertà e creatività

H 12.00 Q&A


Ingresso libero