Oriente Occidente

ORIENTE OCCIDENTE
31 agosto - 08 settembre 2018

Potrebbe persino erodere il confine tra due continenti, riportando l’umana percezione al dato geografico: non esisterebbero più Asia ed Europa bensì l’Eurasia, maxi-continente strutturato sulle direttrici terrestri e marittime della Via della Seta del XXI secolo.
La Nuova Via della Seta o come è stata chiamata dagli inglesi, One Belt, One Road (OBOR), iniziativa strategica avviata nel 2013 dal presidente cinese Xi Jinping, se seguirà le premesse porterà Europa, Africa e Asia a incrementare i loro legami commerciali e con molta probabilità cambierà anche il modo in cui i continenti si percepiranno reciprocamente, favorendo le contaminazioni culturali e un più ampio accostamento tra civiltà. E probabilmente ribalterà anche uno schema europeo consolidato da secoli: quello di guardare principalmente a Ovest.
Da questo nuovo scenario geopolitico in trasformazione muove il cartellone del 38° Festival Oriente Occidente (Rovereto 31 agosto - 8 settembre) con l’Italia strategicamente posta al centro dei traffici (artistici).