torna indietro
2018
 

Cie Insieme Irreali

 
La compagnia di Pietro Marullo, artista associato al Festival Oriente Occidente per il biennio 2019-2020, trascorre a luglio un periodo di residenza al CID finalizzato alla presentazione di un primo studio della nuova produzione Hive - our hydrological needs of cosmic lines all'interno di Festival Spettacolo Aperto per il progetto Vetrina delle idee per produzioni culturali originali promosso da Fondazione Caritro, il Servizio attività culturali della Provincia Autonoma di Trento, il Coordinamento Teatrale Trentino e l’Unione Interregionale Triveneta AGIS.

HIVE - our hydrological need of cosmic lines é un proceso di ricerca interdisciplinare il cui detonatore è il famoso "Tondo Doni" di Michelangelo: la raffigurazione della Sacra Famiglia colta nel gesto tenero e quotidiano di passarsi il Bambino, sul cui sfondo si staglia il mondo pagano rappresentato allegoricamente da giovani nudi. HIVE (in inglese “alveare”) rappresenta un’estensione, una nuova visione del concetto e dell’immagine della Sacra Famiglia.
Dalla composizione formale ed estetica del quadro parte un percorso che attraverso la contaminazione di più linguaggi, come la danza e l’arte plastica, il suono e il teatro, andrà ad esprimere un nuovo senso del quadro.
La triade padre-madre-figlio, nucleo centrale dell’opera, subisce metamorfosi e shock formali, mentre viene indagata la composizione del Tondo Doni: la rotondità, la struttura a due piani, i vettori a spirale, i colori.

Lo studio rappresenta la prima fase del progetto, l’esplosione iniziale che darà il via a un lungo percorso di ricerca.