torna indietro
gio 28 nov - dom 1 dic
CID - Centro Internazionale della Danza
 

Inclusive Practice workshop

Quattro giorni di studio e formazione (dal 28 novembre al primo dicembre) per una danza inclusiva che si concluderà nelle sale del Mart, dove partecipanti e pubblico si incontreranno. A guidare i lavori Giuseppe Comuniello, Camilla Guarino e Stopgap Dance Company. È la proposta del CID Centro Internazionale della Danza in collaborazione con il Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità.
Il 28, 29, 30 novembre il laboratorio si svolgerà nelle sale danza del CID - Centro Internazionale della Danza, mentre l’ultimo giorno (1 dicembre), in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, l’attività sarà all’interno delle sale del Mart per un momento di condivisione di pratiche a cui il pubblico presente nel museo potrà assistere, partecipando attivamente a un momento di scambio e dialogo.

Il laboratorio prevede una prima parte formativa condotta da Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino dal titolo In Ascolto: un insieme di pratiche che si focalizzeranno sulla percezione dello spazio interno ed esterno, sull'ascolto dell'altro, del corpo e delle sue possibilità. I partecipanti potranno conoscersi attraverso il linguaggio del corpo e l’incontro, affidandosi l'uno all'altro per intraprendere un percorso fisico che cerca di svilupparsi attraverso l'immaginazione. Si andrà così a costruire un piano percettivo senza più confini, in cui si confonde la convenzionale concezione di spazio e di relazione con l'altro.
La seconda parte di ricerca, che prenderà il titolo di Inclusive Practice: il processo creativo e gli strumenti didattici verrà condotta da due membri del team della Stopgap Dance Company. L’attività permetterà ai partecipanti di conoscere e approfondire l’approccio e i processi creativi ed inclusivi della compagnia britannica. Ogni giorno verranno indagati diversi aspetti della loro ricerca: dalla capacità di osservazione e di contatto, alle tecniche coreografiche, per concludere con un approfondimento sulla didattica.

 
Giuseppe Comuniello
Danzatore e docente non vedente, inizia il suo percorso nella danza nel 2009 con il coreografo Virgilio Sieni, con il quale collabora ancora oggi. Ha lavorato inoltre per coreografi nazionali e internazionali come Alessandro Schiattarella, Emanuel Gat, Emanuel Rosenberg e Michela Lucenti/Ballettto Civile in Bed Lambs, spettacolo vincitore del premio Danza&Danza come migliore produzione italiana. Contemporaneamente comincia un percorso sulla trasmissione del movimento attraverso la contact improvisation, tenendo laboratori sul movimento aperti a tutti in collaborazione con l’associazione MUVet di Bologna, la compagnia Teatro Danzabile di Lugano, la Galleria degli Uffizi e con il Sert di Firenze per il recupero delle tossicodipendenze. Dal 2016 collabora con il Festival Oriente Occidente per il network internazionale sulla danza accessibile. I suoi ultimi lavori sono Danza cieca, creato e interpretato insieme a Virgilio Sieni per Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e Lonely Planet, il primo studio di un lavoro di ricerca sulla percezione debuttato con il sostegno del Teatro Comunale di Ferrara all'interno della rassegna “La società a teatro”. 
 
Camilla Guarino
Danzatrice, si avvicina alla danza classica e contemporanea fin da piccola, per poi integrare i suoi studi con laboratori teatrali e coreografici tenuti da Claudia Castellucci, Jacopo Jenna, Teatro Valdoca, Muta Imago e Armando Punzo. Si avvicina al coreografo Virgilio Sieni nel 2015, dopo un laboratorio di critica giornalistica tenuto da Massimo Marino e Altre Velocità. Laureata con una tesi magistrale sui Dieci anni di Accademia sull’arte del gesto di Virgilio Sieni, è coinvolta come interprete e stagista nel lavoro dell’artista. Nel 2015 collabora con la Biennale Danza di Venezia e nel 2018 vi partecipa con il progetto Biennale College ASAC seguito da Elisa Vaccarino. Fa parte dell’associazione BlaubArt – dance webzine, che si occupa di danza nel territorio bolognese e tiene corsi di teatro presso le scuole dell’infanzie e primarie. Attualmente frequenta il Master in drammaturgia presso l’Accademia d’arte Drammatica Silvio d’Amico e insieme al danzatore non vedente Giuseppe Comuniello sta lavorando al primo studio del lavoro di ricerca Loney Planet.

Stopgap Dance Company
Compagnia britannica guidata da Lucy Bennett, Stopgap Dance Company dichiara i propri intenti nel nome: stop gap, ovvero senza differenze, senza divisioni. Integrando artisti disabili e non disabili, Stopgap si impegna in produzioni in cui l’interdipendenza, la forza e la vulnerabilità umane si intrecciano con il realismo poetico. Coreografia inclusiva affidata a danzatori che lavorano insieme da oltre un decennio, affiancati da nuove ‘leve’ al fine di superare il concetto di compagnia di repertorio e affrontare sempre nuove sfide artistiche per il palcoscenico o per gli spazi outdoor. “Lavorare insieme attraverso una danza integrata - spiega Lucy Bennett - significa scoprire nuovi vocaboli di danza. Usiamo le nostre diverse fisicità, esperienze e modalità di apprendimento per trovare strade alternative di espressione e movimento, consapevoli che le differenze sono i nostri mezzi e il nostro metodo".


MODALITÀ DI ISCRIZIONE E PAGAMENTO:
Quando:
giovedì 28 novembre 2019 – CID Centro Internazionale della danza
10.30-12.30 In Ascolto condotto da Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino
13.30-17.30 Inclusive Practice: il processo creativo e gli strumenti didattici condotto da Stopgap Dance Company
venerdì 29 e sabato 30 novembre 2019 – CID Centro Internazionale della danza
10.00-12.00 In Ascolto condotto da Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino
13.00-17.00 Inclusive Practice: il processo creativo e gli strumenti didattici condotto da Stopgap Dance Company
domenica 01 dicembre 2019 - Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto
10.00-11.30 – Pratica condivisa condotta da Giuseppe Comuniello, Camilla Guarino e Stopgap Dance
11.30-12.00 – Incontro e dialogo con il pubblico
14.00-16.00 – Pratica condivisa condotta da Giuseppe Comuniello, Camilla Guarino e Stopgap Dance
Dalle ore 17.00 al CID - Centro Internazionale della danza in collaborazione con la Compagnia Abbondanza Bertoni evento di chiusura della giornata dal titolo Balla con me!

Dove:
CID - Centro Internazionale della Danza - Corso Rosmini 58, Rovereto (TN)
Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto – Corso Bettini 43, Rovereto (TN)
Livello: Intermedio
Costo: 200 euro
Per i possessori di “Carta In Cooperazione” Coop Trentino sconto del 5%.
Per i possessori di Oriente Occidente Emozioni 2020 sconto del 10%.

Per l'iscrizione puoi procedere:
- online --> clicca sul riquadro ISCRIVITI in alto a destra (pagamento online con carta di credito, poste pay o prepagata)
- telefonicamente chiamando lo 0464 431660
- tramite mail scrivendo a cid@centrodelladanza.it ed inviando il modulo d'iscrizione >> clicca qui


Poiché i laboratori verranno avviati dal CID previa raggiungimento di un numero minimo di iscritti è fondamentale che le iscrizioni pervengano il prima possibile.

La quota d'iscrizione non sarà rimborsata in nessun caso. 


Foto di Marco Caselli Nirmal e Rossella Viti