torna indietro
ven 7 feb - dom 9 feb
CID - Centro Internazionale della Danza
 

Workshop di danza contemporanea. Sul ritmo che tutto anima e regola

Il laboratorio guidato da Adriana Borriello parte dal non-fare. Nella pratica dell’inazione la percezione diventa più alta: l’ascolto del ritmo del respiro, del pulsare degli organi, dello scorrere dei fluidi e di tutto ciò che suona e si muove dentro e fuori, nel proprio corpo e nei corpi degli altri, fuori. Con questa rinnovata percezione, i partecipanti potranno entrare nell’azione volontaria, nel corpo che “sente” se stesso e gioca mentre si muove senza scopo: la danza, attività inutile e necessaria quanto primordiale.

Proveremo a calarci in una dimensione sinestetica dove il movimento è musica che si incorpora e si offre alla visione; la danza è tempo organizzato che si materializza nello spazio del corpo e da esso promana, tocca gli altri corpi, crea distanze, produce risonanze, si dilata e si contrae. Lo scarto percettivo di un tempo non più ordinario genera nuovi paesaggi visibili e invisibili, sollecita sensazioni altre; percepiamo così la danza del mondo e, essendone parte, giochiamo col nostro corpo musicale. - Adriana Borriello

A chi si rivolge?
Aperto a danzatori e performer di ogni livello di competenza.

Adriana Borriello
Danzatrice e coreografa, si diploma all’Accademia Nazionale di danza di Roma e al Mudra di Maurice Béjart a Bruxelles. Partecipa alla fondazione del gruppo belga Rosas di Anne Teresa de Keersmaeker (Rosas danst Rosas). Collabora con Pierre Droulers come danzatrice e coreografa.
Nel 1986 forma, a Parigi, poi in Italia, una propria compagnia con la quale realizza importanti coproduzioni e tournées internazionali rivelando uno stile personale che, già per lo spettacolo di esordio, fu definito dalla stampa l’avanguardia dell’antico folclore.
Tra il 1997 e il 1999 realizza la prima residenza coreografica italiana presso i Teatridithalia di Milano dove prende corpo il Progetto Catartico, un’indagine coreografica e poetica sul Rito e le tradizioni popolari.
Collabora a spettacoli teatrali e musicali e già dai primi anni ’80, conduce laboratori didattici e coreografici in Italia e all’estero elaborando, nel tempo, un proprio approccio metodologico sia nel campo del lavoro sul corpo che nella pratica dell’improvvisazione e della composizione coreografica.
Insegna in prestigiose Istituzioni quali l’Università La Sapienza di Roma, la Civica Scuola di Arte Drammatica P. Grassi, l’Università di Torino – C.R.U.D., La Biennale di Venezia, la Beijin Dance Academy, ImPulsTanz di Vienna.
Nel 1998 progetta e dirige a Milano il Corso di Formazione per Danzatore Contemporaneo Interdisciplinare finanziato dalla Comunità Europea, Regione Lombardia e Ministero del Lavoro.
Dal 1998 collabora con l’Accademia Nazionale di Danza di Roma come Coreografa ospite, realizzando per lo più coreografie per grandi organici.
Dal 2012 è Direttore artistico del Progetto/Danza del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino dove ha reso possibile l’attivazione del primo, e al momento unico in Italia, Triennio Universitario Tecnico - Compositivo della Scuola di Coreografia.


MODALITÀ DI ISCRIZIONE E PAGAMENTO:

Quando:
Venerdì 07 febbraio 2020 dalle ore 16 alle 19
Sabato 08 febbraio 2020 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17
Domenica 09 febbraio 2020 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17
Dove: CID - Centro Internazionale della Danza - Corso Rosmini 58, Rovereto (TN)
Livello: Intermedio
Costo: 150 euro
Per i possessori di “Carta In Cooperazione” Coop Trentino sconto del 5%.
Per i possessori di Oriente Occidente Emozioni 2020 sconto del 10%.
Early booking: se prenoti entro il 20 dicembre 2019 avrai il 20% di sconto sulla quota di iscrizione.

Per l'iscrizione puoi procedere:
- online --> clicca sul riquadro ISCRIVITI in alto a destra (pagamento online con carta di credito, poste pay o prepagata)
- telefonicamente chiamando lo 0464 431660
- tramite mail scrivendo a cid@centrodelladanza.it ed inviando il modulo d'iscrizione >> clicca qui


Poiché i laboratori verranno avviati dal CID previa raggiungimento di un numero minimo di iscritti è fondamentale che le iscrizioni pervengano il prima possibile.

La quota d'iscrizione non sarà rimborsata in nessun caso. 


Foto di Paolo Porto